Stanno per concludersi le riprese di “Storia di una famiglia perbene”

Manca ormai pochissimo alla fine delle riprese di “Storia di una famiglia perbene”: il set dovrebbe chiudersi ufficialmente sabato e la maggior parte degli attori in questi giorni ha ormai terminato di girare le proprie scene…

Ogni volta che si chiude un set su cui ha lavorato Carmine, vengo presa da emozioni contrastanti: da un lato la gioia impaziente dell’attesa, del poter finalmente vedere il progetto concluso in tv, dall’altra la struggente malinconia che accompagna sempre la fine di qualcosa.

In tutti questi anni, da “Il Capitano Maria” in poi, ho seguito passo passo la nascita di ogni progetto a cui Carmine ha preso parte: dalla scoperta del progetto in sé (da “Liberi di scegliere” in poi ho sempre trovato e annunciato la notizia in anteprima 🕵️‍♀️), alle prime foto del set, ai backstage, al nome del personaggio, al volerne sapere sempre di più, e poi alla data di messa in onda, con quell’adrenalinico conto alla rovescia…, al batticuore per il primo promo (e alle maratone folli per poterlo registrare 😅), fino a ritrovarmi sul mio divano, euforica, ad aspettare la sigla della nuova fiction.

Se c’è una cosa che ho imparato, è che ogni set è diverso da un altro, e che sebbene siano tutti tasselli importanti per la carriera di Carmine, alcuni sono più speciali di altri. Peccherò di presunzione nel dirlo, probabilmente, ma credo che Carmine non si trovasse così bene su un set dai tempi di “Braccialetti Rossi”.

Forse è solo una mia sensazione, forse è qualcosa di più, forse è il sapere che sta vivendo un momento della sua vita in cui è molto felice e soddisfatto di tanti piccoli-grandi obiettivi che ha raggiunto…, ma io su questo set l’ho visto proprio luminoso, splendente, leggero, aperto, solare…; l’ho visto donarsi al 100% (dai facciamo al 95%, resta pur sempre una persona riservata e che ha bisogno dei propri spazi) ai suoi compagni di avventura, non solo dal punto di vista “professionale”, cosa che fa sempre, ma dal punto di vista “umano”.

Credo abbia dato loro la possibilità di farsi conoscere veramente e abbia dato a se stesso l’occasione di viversi quest’esperienza al meglio delle possibilità.

Sono grata e felice di esserci stata anche stavolta, di aver potuto ancora una volta camminare al suo fianco, passo passo, alla scoperta di Michele ma anche alla scoperta di Carmine, perché sono sicura che con ogni nuovo personaggio a cui dà l’anima lui scopra sempre qualcosa in più su di sé, e io con lui 💙.

 

#AspettandoMichele

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *