Qualche notizia in più su “Il Patriarca”

La fiction è tratta da un romanzo, e il format è già stato realizzato in Spagna per due stagioni (dovrebbe essere disponibile su Netflix con il titolo “Vivere senza permesso”).

Ecco la trama più dettagliata:

Nemo Bandeira è un commerciante che si è arricchito in passato di attività illegali, ma è riuscito a fare carriera fino a diventare uno degli uomini d’affari tra i più influenti in Galizia, attraverso un’importante azienda conserviera che appartiene alla famiglia di sua moglie, Asunción “Chon” Moliner.

Quando a Nemo viene diagnosticato il morbo di Alzheimer, cerca di nascondere la sua malattia in modo da non essere vulnerabile, mentre sceglie il suo successore.

I suoi due figli legittimi che non hanno mai avuto alcun interesse negli affari, Nina e Carlos, improvvisamente cercano di dimostrare che ognuno è il candidato più adatto.

Il suo figlioccio, il brillante e implacabile avvocato Mario Mendoza, è oggettivamente il più preparato, anche se gli manca qualcosa di vitale: avere lo stesso sangue del suo padrino.

Sapendo che Nemo non lo vede come l’erede dell’impero, inizierà il suo piano senza abbandonare il suo affascinante sorriso, che lo renderà il più pericoloso e spietato dei suoi nemici.

Nella trasposizione italiana, ovviamente non ci troviamo in Galizia ma in Puglia, e molti nomi sono stati italianizzati.

Condividi:

3 commenti su “Qualche notizia in più su “Il Patriarca”

  1. Interessante fiction nostra Divina Regina buschiner 🙂 non è proprio del taglio fantasy che piace a me ma è importante che tu l’abbia postata.
    Aspetto con trepidazione il nuovo capitolo della fanfiction di BR
    Che tu possa avere il meglio.

    1. Addirittura “Divina Regina” 🤭?! Ma grazie!

      Il capitolo lo sto scrivendo, un passettino alla volta, e prima o poi uscirà, anche se non so ancora quando 😅. Spero al più presto.

      Intanto ti auguro un buon Natale 🥰.

      1. Buon natale 🥰
        Grazie dell’info.
        Sì volevo tributarti con un complimento, perché che altro dovrei fare per ringraziare l’autrice di questo palazzo con cui ci regala così tante, belle e deliziose perle di se stessa? 😉
        Ancora buon natale Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *