Il 2018 di Carmine Buschini

Il 2018 è iniziato con i bellissimi auguri di buon anno di Carmine per i fan (e con la sua prima Instagram Story!).

Bolgheri, 1 Gennaio

Anche se è da molto che non ci scriviamo, ci siamo sempre trovati, negli abbracci improvvisi per la strada, nei vostri sorrisi spontanei, tra i tanti messaggi che di getto mi mandate dal cuore.
Sono stati mesi impegnativi e meravigliosi per me, ho lavorato molto, per potervi dire grazie, dell’immenso affetto che provate nei miei confronti.

Oggi è il primo giorno di questo nuovo anno, che vi auguro possa essere pieno di serenità, amore, successi e salute; avremo tanto da condividere, buon 2018 a tutti, buonanotte! — in splendida forma”.

Finite le vacanze di Natale, che ha trascorso nella sua Romagna (a parte la parentesi toscana del Capodanno, e un giorno passato a Venezia), Carmine è rientrato a Roma, per frequentare il terzo e ultimo anno al Centro Sperimentale di Cinematografia, dove ha pure avuto l’onore di avere come insegnante il grande regista americano David Warren, e ha preso parte al pubblico di Off Stage, programma televisivo di Rai Movie che viene girato al Csc, in cui attori italiani già affermati vengono intervistati da Carla Signoris e dagli allievi del corso di Recitazione.

La fine dell’inverno e la primavera lo hanno visto impegnato con lo spettacolo teatrale “La Partitella: mesi passati a far le prove insieme agli altri diciotto ragazzi della compagnia e al regista Francesco Bellomo, e poi la messa in scena al Teatro Tor Bella Monaca e al Sala Umberto di Roma.

Un’altra bellissima rappresentazione teatrale è stata “Una giornata particolare, tratta dal film di Ettore Scola (organizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia e andata in scena su prenotazione fino a esaurimento posti, in quattro appuntamenti, proprio all’interno della scuola), dove Carmine ha interpretato magistralmente Gabriele, ruolo che fu di Marcello Mastroianni.

Si è poi concesso una vacanza in Grecia, insieme al suo amico/fratello Niccolò Agliardi, e al suo ritorno lo aspettava la conferenza stampa de “Il Capitano Maria” e la partecipazione a due eventi: “Ragazzi e Cinema Festival” (il 5 maggio, in provincia di Rimini) e “Federica -le parole della vita-” (il 20 maggio, a Verona), dove è stato premiato per l’ennesima volta per la sua magnifica interpretazione del personaggio di Leo nella fiction “Braccialetti Rossi“. 

Dal 7 al 22 maggio è andata in onda in prima serata su Rai 1, per quattro puntate, la fiction poliziesca “Il Capitano Maria“, con protagonista Vanessa Incontrada e con Carmine nel ruolo di Filippo Gravinaragazzo problematico con un passato difficile che si innamora di Luce, figlia del Capitano dei Carabinieri Maria Guerra.

A giugno invece è uscita una fantastica notizia per tutti i Buschiner: l’inizio delle riprese di “Mentre ero via“, nuova fiction di Rai 1 diretta da Michele Soavi, composta da 6 puntate, incentrata sul tema della rinascita femminile, e con protagonista Vittoria Puccini, dove Carmine interpreta Rocco, personaggio su cui al momento non è trapelata nessuna indiscrezione. Carmine è stato sul set da agosto a ottobre (Roma, Verona e Malcesine), ma le foto uscite sui social sono state molto poche rispetto ad altre fiction precedenti (io ho avuto la fortuna di recarmi sul set a Verona e di assistere a qualche ripresa con lui).

L’estate di Carmine è stata quindi incentrata sul lavoro, anche se qualche capatina nella sua Romagna è comunque riuscito a farla (pur col divieto di abbronzarsi), e anche al Giffoni Film Festival per presentare il film tv “Liberi di scegliere“, regia di Giacomo Campiotti, che andrà in onda il 22 gennaio 2019 in prima serata su Rai 1, dove Carmine interpreta Domenico Tripodi, il figlio di un boss della ‘ndrangheta destinato a prendere le redini della “Famiglia”, ma che grazie all’aiuto di un giudice (Alessandro Preziosi), troverà la forza di scegliere un’altra strada e di cambiare vita.

Il 26 ottobre, Niccolò Agliardi ha fatto emozionare tutti noi fan di “Braccialetti Rossi“, pubblicando una foto insieme a Carmine, Brando Pacitto (Vale) e Aurora Ruffino (Cris), usciti a cena per festeggiare “cinque anni di qualcosa” (nel 2013 sono iniziate le riprese della fiction che li ha fatti conoscere); data da segnare sul calendario perché dalla fine di “Braccialetti Rossi 3“, non c’erano più state reunion documentate.

Dicembre ha segnato un punto di svolta fondamentale nella vita di Carmine: la fine del triennio al Centro Sperimentale di Cinematografia.

Roma, 16 Dicembre

Qualche giorno fa si è conclusa una tratta importante del mio percorso artistico, ma della mia vita in generale. In questi ultimi tre anni ho analizzato, con cura, ogni dettaglio di ciò che mi succedeva davanti, mi sono meravigliato nel lasciarmi spogliare degli strati più difficili della mia pelle, ho messo in discussione tutto di me, per scoprire, poi, che non c’è bellezza più pura del diventare grandi, sopratutto sbagliando. E sono felice del ragazzo che ritrovo ora, a scendere da quell’incredibile palcoscenico a riflettori spenti.

Non posso che essere grato alla Scuola Nazionale di Cinema, per avermi dato la possibilità di trasformare il mio sogno nella mia professione, alla mia famiglia, per aver sempre appoggiato le mie scelte, ai miei folli compagni di quest’avventura, che non avrei mai sostituito, sia nella buona che nella cattiva sorte, e a voi, ovviamente, che siete ancora qui.

Si riparte, finalmente insieme, un bacio a tutti!”.

Qualche giorno dopo, Carmine è partito con Mattia per Dubai, dove hanno passato insieme un Natale alternativo, trascorrendo una settimana in crociera negli Emirati Arabi.

L’anno si è poi concluso nel migliore dei modi: in Romagna, in compagnia di amici, a casa di Mattia, con un Carmine ballerinogrande cuocodivertente e spensierato.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *