Grazie di splendere.

Oggi per me non è stata una gran giornata, ma poi è arrivato il tuo sorriso, come un raggio di sole, a portarmi gioia, e non solo a me, a tante altre persone con cui oggi ho parlato.

Ecco cosa sei tu: una costante di gioia.

Mia, e di tanti altri.

E non te lo posso spiegare razionalmente (ho rinunciato a capirlo tanto tempo fa), ma tu possiedi questo dono, quello di illuminare la vita delle altre persone, e sento il bisogno di dirtelo. E non ti sto idolatrando, te lo assicuro; sei tutt’altro che perfetto, lo so benissimo: sei imperfettamente umano, con le tue ombre e con i tuoi spigoli.

Ma tu splendi di luce propria.

È così, è un dato di fatto, questi non sono i deliri di una ragazzina patetica, perché non lo sono affatto (ragazzina; patetica a volte sì, specie se ci sei di mezzo tu).

Sei nella mia vita da quasi quattro anni, ormai (come Carmine, intendo. Leo c’era già prima) e ovviamente ho avuto altre giornate o altri periodi difficili, ma per una sorta di magia simpatica tu sei sempre arrivato al momento giusto a illuminare tutto: un sorriso, uno sguardo, un like, un retwitt, la tua bella faccetta in tutte le mie storie, o uno degli altri regali speciali ?.

Grazie.

Anche se il 99% delle volte che mi rendi felice lo fai inconsapevolmente, grazie.

Grazie perché mi fai restare anche quando è più difficile farlo.

Grazie perché “non mi perdi mai”.

Grazie di splendere.

Grazie di esistere.

#IoTiCamminoDiFianco
Mari ❤️.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *