Conferenza stampa “Liberi di scegliere”

Il 17 gennaio 2019, presso la sede Rai di Viale Mazzini a Roma, si è tenuta la conferenza stampa di “Liberi di scegliere”, film tv diretto da Giacomo Campiotti, che vede come protagonista Carmine Buschini insieme ad Alessandro Preziosi.

Ecco cosa ha detto Carmine riguardo al suo personaggio, e non solo:

Domenico ha avuto la sfortuna, tra virgolette, di nascere all’interno di una famiglia potente della ‘ndrangheta, per cui non ha avuto la possibilità nemmeno di pensare, desiderare, o immaginare un futuro o comunque una vita differente rispetto a quella del padre; per cui era consapevole che prima o poi avrebbe preso in mano lui le redini della famiglia.

Penso che Domenico abbia vissuto questa prima parte della sua vita con molta poca consapevolezza della differenza, della distinzione, tra giusto e sbagliato, tra bene e male…; e infatti, la cosa che a me sorprendeva sempre, nel momento in cui andavo a girare, era come se si innescasse nella testa una distinzione tra quello che lui considera lavoro, che è appunto questa questa situazione, questa realtà, e la sua vita, quella che lui si immagina, quella che lui desidera…, perché è un ragazzo che ha tanta voglia di vivere, che ha tante cose da voler fare.

Penso che, al di là di questa situazione che realmente esiste, tutti hanno e devono avere il diritto e la possibilità di scegliere e di cambiare in ogni momento ciò che non ci fa stare bene e non ci rende felici; per cui, in questo caso, come può essere per Domenico, anche per Teresa, per mio fratello maggiore… si arriva a un punto critico, estremo, per ognuno; c’è un punto che magari ci può fare anche tanto male, ma è il punto fondamentale per poter ripartire; un punto in cui magari non ti riconosci più, non sai chi sei, come devi essere, per te, gli altri, che cosa è giusto, com’è che gli altri vogliono che tu sia…, ed è il punto su cui si può cominciare finalmente a lavorare”.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *