Braccialetti Rossi: sette anni dopo.

Sette anni fa, su Rai 1, andava in onda la prima puntata di Braccialetti Rossi.

Tra i milioni di telespettatori a guardarla, io non c’ero, ma il mio destino, a mia insaputa, era già in viaggio per raggiungermi, e circa un anno dopo, Leo lo avrei incontrato anche io.

A volte rimpiango quell’anno perso senza conoscerlo, ma poi mi rispondo sempre che le cose il più delle volte avvengono quando devono avvenire, al momento giusto, quando noi siamo pronti ad accoglierle.

“Io non so che succederà domani, però questa notte, per noi, è una grande notte”: così scriveva Niccolò Agliardi a tarda notte, finita la puntata, e di certo nessuno poteva sapere cosa sarebbe successo.

Credo che nessuno potesse nemmeno lontanamente immaginarlo.

Non intendo in termini di auditel o di share, in tal senso penso che un produttore dall’occhio lungo come Carlo Degli Esposti, il successo di pubblico lo avesse in qualche modo previsto.

Io sto parlando della risonanza incredibile che da quel momento in poi Braccialetti avrebbe avuto nelle vite di milioni di persone e della risonanza che tutt’ora continua ad avere, nonostante siano ormai passati quattro anni dalla messa in onda dell’ultima puntata.

I Braccialetti sono entrati concretamente nella nostra vita, l’hanno resa più bella, più colorata, ci hanno cambiato in meglio, ci hanno fatto provare emozioni incredibili, hanno amplificato gioie, addolcito dolori, sanato ferite. Non necessariamente dolori e ferite dovuti a una malattia grave o a perdite devastanti; ognuno di noi ha dentro di sé ferite, mancanze, vuoti, grandi o piccoli che siano: Braccialetti ci ha aiutato a sanarli, e cosa ancora più importante, ad accoglierli e a conviverci quando sanarli risulta impossibile.

Ci ha ricordato che la vita è un’avventura meravigliosa che vale sempre la pena di essere vissuta, fino all’ultimo giorno, intensamente, col sorriso, anche se magari hai la faccia bagnata di lacrime.

Ci ha fatto sentire parte di qualcosa più grande di noi, ci ha aperto all’altro, e così facendo ci ha aperto anche a noi stessi.

Carmine lo ha definito più volte un progetto “magico“, e come dargli torto, se è stato in grado di generare tutto questo, se dopo anni siamo ancora tutti qua a parlarne, a ridere, a piangere, a emozionarci riguardando le puntate, ascoltando le canzoni, seguendo i protagonisti nelle loro carriere e nelle loro vite, camminando loro di fianco?

Non potrò mai dimenticare le emozioni incredibili che ho provato al teatro Duse di Bologna, due anni fa, durante quello che è stato il primo evento su Braccialetti a cui ho partecipato.

Il teatro era pieno di gente, di perfetti sconosciuti, eppure io sentivo di essere in qualche modo legata ad ognuno di loro. Era pazzesco quello che stavo provando, e non riuscivo a smettere di commuovermi e di sorridere.

Grazie, perché senza di voi non saremmo qui” aveva detto Majda a fine serata ai genitori di Carmine, e la mamma ci aveva regalato un sorriso dolcissimo e aveva risposto “Anche senza di voi non saremmo qui”. Io a quel punto ero intervenuta aggiungendo “E anche senza Carmine”, perché, diciamocelo, senza Carmine, Leo non sarebbe stato quel Leo, e molto probabilmente non lo avremmo amato allo stesso modo.

Quella sera, in quel momento, ho realizzato che era proprio così, esattamente così: che siamo tutti indissolubilmente legati gli uni agli altri, che Braccialetti è davvero per sempre, e cosa importa alla fine se ci sarà mai una quarta serie oppure no?!

Cosa importa di vedere una fiction, quando ogni giorno Braccialetti noi lo sentiamo e lo viviamo per davvero?!

Sono passati sette anni, è vero, ma Braccialetti Rossi non è finito.

Braccialetti Rossi non finirà mai.

“Anche con la gioia di sapere che dovunque ce ne andremo, non ci lasceremo mai” ?.

Condividi:

11 commenti su “Braccialetti Rossi: sette anni dopo.

  1. Ciao sono Miriam, ho scoperto ora questo sito e ti devo fare complimenti per come scrivi. Fina giovedì scorso abbiamo visto l’ultima puntata di braccialetti rossi. È ora ci manca qualcosa la sera. Cmq non so se mi puoi aiutare. So che Carmine fa compleanno il 18 aprile. Come mia figlia. Vorrei renderla felice. Ma non so come fare. Vorrei contattarlo. Per fare gli auguri visto che è lo stesso giorno. È il desidero più grande che ha mia figlia. Ma non ho ne Instagram ne Facebook ?. Mi puoi aiutare? Spero che mi rispondi. Altrimenti non so come fare.

    1. Ciao, innanzitutto grazie ?.

      Purtroppo contattare Carmine è già difficile se hai i social (negli ultimi anni se n’è allontanato molto), se non ce li hai è praticamente impossibile ?. Mi dispiace ma in questo senso non saprei come aiutarti ??‍♀️. Inoltre non è sua abitudine prendere in considerazione questo tipo di richieste, perché, come potrai immaginare, ne riceve davvero tantissime ?.

      1. Ciao…lo apprezzo davvero tantissimo perché mi hai risposto con tutto ciò che non ci conosciamo. Me lo immagino che riceve tantissime richieste. Ti posso chiedere una cosa. Tu hai contatto con lui?
        Poi mia figlia compie 10 anni. È piccolina ancora. Ha il piacere perché ha scoperto il suo compleanno (niente altro). Come già detto mi piacerebbe ricevere una risposta ?

        1. Carmine mi conosce perché ho la fanpage più attiva su di lui da ormai quasi 4 anni e perché ci siamo incontrati diverse volte, ma non è che ho il suo numero o robe del genere. Gli scrivo su Instagram, ma non faccio da tramite per nessuno, scusami. Sono sommersa da questo tipo di richieste e dico di no a tutti a prescindere. Magari prova a scrivergli tramite qualche tua amica che ha Instagram ??‍♀️.

  2. Già 7anni.. come passa il tempo
    Serie televisiva unica, ha trasmesso grandi valori
    Folgorata dalla prima puntata.. bravissimi tutti i ragazzi ma Carmine Buschini ha dato al personaggio di Leo qualcosa che “non me lo so spiegare..”
    ?
    Marina

    1. Senza Carmine, Leo non sarebbe stato “quel” Leo, e ho la presunzione di dire che senza “quel” Leo, la maggior parte di noi non sarebbe stato trafitto all’anima nello stesso modo ?.

      Mi domando spesso dove sarei a quest’ora se non avessi mai incontrato Leo, e poi Carmine, e tutte le fantastiche persone che ho incontrato grazie a lui, ma per fortuna l’ho incontrato, e credo che comunque vada non mi abbandonerà mai del tutto ?.

        1. È proprio così, Carmine possiede questo dono straordinario, e senza di lui Leo non sarebbe stato “Leo”, indimenticabile, impresso a fuoco dentro ciascuno di noi che continuiamo ad amarlo.

  3. Ciao Maria, ho appena ricevuto la notizia che a breve trasmetteranno Braccialetti rossi 4. A dire il vero, io non l’ho trovata scritta da nessuna parte! Ho pensato di chiederlo a te poiché mi sembri la persona più indicata, oltre che informata.

    1. Ciao ??‍♀️.

      È la solita bufala che gira e rigira da anni e che io non ne posso più di smentire ??‍♀️ (sui miei social devo ribadirlo CONTINUAMENTE).

      Al momento non è prevista nessuna quarta serie, non è stata nemmeno scritta, figuriamoci girata, e articoletti di poco conto parlano addirittura di messa in onda a marzo ?!

      Non ci credere. Mai.

      Se mai faranno la quarta serie, sarò una delle prime a dirvelo, ma direi che ormai è quasi impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *